La Sicilia nell’Olimpo del CIRAS

La Sicilia nell’Olimpo del CIRAS

Con la vittoria conseguita al XXXIV Rally Elba Storico Lombardo-Consiglio sono campioni Italiani di 2° Raggruppamento. Successo anche per Mannino-Giannone, terzi assoluti e primi di 3° Raggruppamento. Immediate le congratulazioni del Delegato/Fiduciario Aci Sport Daniele Settimo

 

Roccalumera(ME), 25 settembre. Angelo Lombardo e Roberto Consiglio, su Porsche 911 RS hanno trionfato al XXXIV Rally Elba Storico, ultimo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, valido anche per il Fia European Historic Rally Championship, e si sono cuciti sul petto lo scudetto del 2° Raggruppamento a suggellare una stagione  magnifica, impreziosita da quest’ultima vittoria internazionale. L’equipaggio della Ro Racing, formato dal driver cefaludese e dal navigatore palermitano si è imposto con 5 scratch sulle 10 prove speciali del Rally Toscano.

Ha brillato al Rally dell’Isola d’Elba, un altro equipaggio palermitano, tanta esperienza e tenacia ha portato alla vittoria del 3° Raggruppamento Natale Mannino e Giacomo Giannone anche loro su una Porsche 911SC della Ro Racing, curata dal Team Guagliardo, che col successo di categoria si sono piazzati terzi assoluti.

Il Delegato/Fiduciario Daniele Settimo nel congratularsi con i nuovi Campioni a dichiarato:-

“I piloti siciliani sono competitive in tutte le discipline, mietono successi in ogni dove ma quando arriva in modo così nitido un titolo così importante la soddisfazione si moltiplica. Le gare di Autostoriche hanno un grande fascino perchè ne sono protagoniste vetture che hanno fatto la storia dei Rally. La carica agonistica di questo tipo di competizioni è straordinaria, tutti corrono per vincere, quindi il successo è tutt’altro che facile. Complimenti quindi a Lombardo-Consiglio che hanno dato lustro nazionale alla Sicilia che corre sulle strade di tutt’Italia. Bravi come sempre Mannino e Giannone che si confermano sempre un riferimento”-.

Stop anticipato per il terzo equipaggio siciliano in gara , quello composto dal cerdese Salvatore Riolo e dall’Elbano Alessandro Floris,  mentre erano primi del 4°Raggruppamento con la Subaru Legacy si sono dovuti ritirare per un problema elettrico.

 

 

Brillano i Siciliani alla Coppa Nissena del Centenario

Brillano i Siciliani alla Coppa Nissena del Centenario

Nellultimo appuntamento CIVM e penultimo di Campionato Siciliano Salita, Franesco Conticelli a podio, altri quattro driver delle regione in Top Ten e tante vittorie di Gruppo. Tra le storiche bel duello tra Barbaccia e Piazza. Il Delegato/Fiduciario ACI Sport Daniele Settimo: “Orgoglioso di partecipare ad un evento straordinario”.

 

 La 67^ Coppa Nissena è stato un evento straordinario sia in quanto appuntamento clou del Centenario sia per i risultati dei piloti Siciliani che ancora una volta in questa favolosa stagione sono stati protagonisti assoluti del Campionato Italiano Velocità Montagna e tutti quelli che esaltano il Campionato Siciliano per auto moderne e storiche.

Il Delegato/Fiduciaro ACI Sport Sicilia Daniele Settimo ha partecipato alla intensa giornata insieme al Presidente dell’Automobile Club D’Italia Angelo Sticchi Damiani ed al Presidente dell’AC nisseno Carlo Alessi ed ha dichiarato: –Emotivo di gioia ed anche di orgoglio partecipare a questo evento straordinario per la nostra regione, come per lItalia intera. Celebrare un centenario non è cosa da tutti i giorni. Un evento prestigioso ed esclusivo in una cornice straordinaria di pubblico, a cui devo fare i complimenti, per la compostezza e la grande passione. Parlavo proprio della passione del pubblico siciliano con Presidente dellACI Angelo Sticchi Damiani, due ali di folla lungo il percorso, sempre ordinate,  per questo devo complimentarmi con lorganizzazione, con con il Presidente AC Caltanissetta Carlo Alessi, con tutto il suo Staff. La Coppa Nissena conta anche su tutte le persone che lavorano dietro le quinte mi riferisco agli Ufficiali di Gara, Direttori e Commissari di percorso e a tutta la struttura organizzativa di cui a volte, essendo dietro le quinte, non emerge il lavoro prezioso che sicuramente fanno. Alla Coppa Nissena ho notato la presenza di molti giovani interessanti. Lobbiettivo di Aci team Italia non è fermo al settore Rally, ma anche al settore di velocità in salita, in circuito, nel mondo del Kart e fortunatamente proprio dalla Sicilia stanno emergendo nuove leve che faranno parlare di se non solo nella nostra terra, ma anche in tutta lItalia”-

I piloti siciliani hanno onorato levento con una partecipazione massiccia e ottimi risultati che ancora una volta dimostrano laltissimo livello nel confronto diretto con i migliori del Civm.

Nella graduatoria assoluta spicca il terzo posto del trapanese Francesco Conticelli, nuovamente in posizione alta sulla Nova Proto NP 01-2. Sotto al podio, con una vettura identica,  ancora unottima prova di carattere per linossidabile ragusano Franco Caruso particolarmente a suo agio sul veloce tracciato nisseno.

Sesto lesperto etneo Luca Caruso che ha ritrovato appieno il propulsore della Norma M20 FC Honda, ancora un pò in debito di set up. Settima convincente piazza per il ragusano di Comiso Samuele Cassibba che ha vissuto due settimane in grande progressione sulla Nova Proto Sinergy 2000 V8 e ha chiuso la Top Ten il marsalese Vincenzo Conticelli, di nuovo in sintonia con lOsella PA30.

Menzione particolare per il giovane siracusano di Melilli Luigi Fazzino, autore di una ottima 2^ prestazione assoluta in gara 1,   costretto poi ad alzare bandiera bianca nel corso della seconda scalata

Primo pilota di casa Salvatore Miccichè che sulla Osella PA 21 ha bissato il successo in gruppo CN. Allesordio in salita il giovanissimo Andrea Di Caro si è guadagnato il Memorial Luigi Campione, è stato secondo tra i locali ed il più giovane meglio classificato trovando intesa immediata con la Nova Proto motorizzata Aprilia con cui ha dominato la classifica delle sportscar Motori Moto.

Combattutissimo il Gruppo E1 dove il migliore della classifica aggregata è risultato a pieno merito letneo Pietro Ragusa su R5 Gt Turbo, vincitore di Gara 1, davanti allaltro catanese Rosario Alessi su Peugeot 106 1600 e a Roberto Lombardo, driver locale habitué dei rally con La Peugeot 207 2000.

Tutta sui punti del Campionato Siciliano si è decisa la gara di Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche vinta da Ciro Barbaccia su Stenger BMW. il pilota e preparatore di Marineo ha duellato sul filo dei centesimi di secondo con l’altro palermitano Antonio Piazza su Lucchini Sport Nazionale, entrambi in vetta al 4° Raggruppamento. Il messinese Salvatore Caristi ha dominato il 3° Raggruppamento su Fiat 128, ma il palermitano Francesco Avitabile è sempre rimasto in scia con la BMW 320. Quintino Gianfilippo sull’Alfa Romeo Alfetta GTV ha usato la sua esperienza nel tricolore ed è arrivato davanti a tutti nel 2° raggruppamento, come Giuseppe Riccobono ha fatto nel 1° Raggruppamento al volante della BMW 2002 TI.San Pellegrinetto (10,44 km).

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

 Immediate le congratulazioni del Delegato/Fiduciario regionale Daniele Settimo ai piloti che si sono distinti alla 48^ Alpe del Nevegal ed ai migliori della Catania – Etna.

Roccalumera (ME), 3 agosto 2022. Il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo si è complimentato con i piloti che nello scorso week end hanno ottenuto ottime gratificazioni nella velocità in salita. Luigi Fazzino e Francesco Conticelli sono entrambi saliti nell’ordine sul podio della 48^ Alpe del Nevegal, la competizione Bellunese 8° round di Campionato Italiano Velocità Montagna. Il siracusano Fazzino ha conquistato il 2° posto con grande tenacia e volontà al volante della versione turbo dell’Osella PA 2000, oltre a prendere la testa della classifica under 25. Il marsalese Conticelli ha rapidamente trovato le conferme che cercava dalla Nova Proto, la nuova biposto francese con cui era alla sua seconda gara completa. Ottima anche la gara del messinese Salvatore Venuti che ha vinto gara 2 in classe 1600 della Racing Start Plus sulla Peugeot 106, dopo una notte di lavoro per la risoluzione di un problema al motore. Luca Caruso ha vinto la Catania – Etna, la corsa che si è svolta sulle pendici del vulcano ed ha visto il successo in casa per il pilota sulla Norma M20 con motore Honda da 2000 cc., con cui il driver e preparatore ha vinto la classifica aggregata. Nella seconda salita successo e record per il comisano Samuele Cassibba sulla Nova Proto spinta da motore V8, nuova biposto che il giovane pilota sta sviluppando. Purtroppo una noia tecnica aveva fermato Samuele in gara1. Podio completato dall’esperto Giovanni Cassibba senior ancora al volante della Osella PA 30 davanti al tenace nisseno Giovanni Carfì su monoposto Tatuus. -“La vittoria ripaga sempre gli sforzi ed i sacrifici che si compiono, soprattutto in una specialità dove la passione genuina è sempre forte – afferma Daniele Settimo – l’impegno, la dedizione e la bravura, che hanno portato i nostri piloti ancora una volta ad essere tra i maggiori protagonisti del Campionato Italiano ci rende orgogliosi, soprattutto se si considerano 262 concorrenti al via”-.

Casella – Siragusano esaltano ACI Sport Sicilia a Roma

Casella – Siragusano esaltano ACI Sport Sicilia a Roma

Casella – Siragusano esaltano ACI Sport Sicilia a Roma

Immediate le congratulazioni del Delegato/Fiduciario regionale Daniele Settimo per
l’equipaggio messinese che con il successo nel tricolore under 28 della difficile gara
valida per il CIAR Sparco ed Europeo FIA rinsalda il comando in vetta allo Junior

Roccalumera (ME), 24 luglio 2022. Il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo si è
immediatamente congratulato con Alessandro Casella e Rosario Siragusano che sulla Renault Clio
Rally 5 hanno vinto la classifica del Campionato Italiano Rally Junior al 10° Rally di Roma capitale.
L’impegnativa gara, 5° round di Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e FIA European Rally
Championship, si è svolta da venerdì 22 a domenica 24 luglio. Un prologo di grande prestigio con la
partenza da Castel Sant’Angelo nel cuore della Città Eterna e la power Stage a ridosso del
Colosseo, altro monumento simbolo dell’Italia nel mondo.
Il giovane pilota di Piraino ed il professionale navigatore di Patti si sono imposti in 8 delle 13 prove
speciali in programma. Dopo l’apertura a Roma, la gara si è trasferita in provincia di Frosinone.
L’equipaggio siciliano ha fatto la differenza sui crono più impegnativi ed in particolare su quelli più
lunghi, evidenziando una spiccata propensione per i tratti che esaltano lo spirito rallistico, con una
strategia attenta ma mai conservativa, che ha saputo respingere gli attacchi della migliore
concorrenza.
-“Il livello del Campionato Italiano Rally Junior è decisamente elevato nell’edizione 2022 – ha precisato
Daniele Settimo – i ragazzi di ACI Team Italia promettono concretamente una crescita sportiva
proficua sotto il controllo degli istruttori della Scuola Federale ACI Sport Michele Alboreto. In particolare
Alessandro e Rosario hanno evidenziato delle ottime doti sia alla guida, sia nella gestione di una gara lunga
ed impegnativa che li ha visti sempre protagonisti al vertice. Potere confermare queste caratteristiche per
un equipaggio siciliano è certamente motivo d’orgoglio e di entusiasmo”-.

La Federazione attende proposte dai licenziati ACI Sport

La Federazione attende proposte dai licenziati ACI Sport

La Federazione attende proposte dai licenziati ACI Sport

Il Delegato/Fiduciario regionale ricorda la possibilità di usare il link a disposizione fino al 12 luglio per inviare idee sui regolamenti 2023

Roccalumera (ME), 11 luglio 2022. Il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo informa gli sportivi dell’isola, che la Federazione ha messo a disposizione di tutti i licenziati ACI Sport un link attraverso il quale si possono avanzare proposte ben dettagliate e divise per settori di competenza, che saranno prese in considerazione per lo sviluppo dei regolamenti tecnico sportivi 2023.

 https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeN_NzVCx4FBJorB00kF7fm5oCYjiPzad6OVlvOkfipI9Vu3w/viewform

Le proposte devono esse avanzate entro il 12 luglio 2022, oltre tale termine non possono essere prese in considerazione. 

Svolti a Pergusa i test di abilitazione e passaggio di licenza

Svolti a Pergusa i test di abilitazione e passaggio di licenza

Svolti a Pergusa i test di abilitazione e passaggio di licenza

Una nuova sessione organizzata dalla Scuola Federale ACI Sport Michele Alboreto con il supporto della Delegazione regionale si è tenuta presso l’Autodromo siciliano, dove otto piloti hanno sostenuto le prove previste

Roccalumera (ME), 28 giugno 2022. Si sono svolti a Pergusa domenica 26 giugno i test per abilitazione e passaggio di licenza organizzati dalla Scuola Federale ACI Sport Michele Alboreto diretta da Raffaele Giammaria.

A chiedere la nuova sessione, terza della stagione, il Delegato Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo, che come sempre può avvalersi della piena collaborazione del Consorzio Ente Autodromo Pergusa presieduto dal vulcanico Mario Sgrò, oltre che dell’Automobile Club Enna, di cui è presidente Alessandro Battaglia.

Le sessioni si sono tenute per otto piloti candidati, i quali sotto la guida degli istruttori Federali  e Campioni Italiani Giuseppe Nucita, Marco Pollara e l’esperto Piero Longhi, hanno portato a termine tutto il percorso didattico ed abilitativo previsto, ottenendo l’aspirato passaggio di licenza con relativa abilitazione.

Gli istruttori sono stati costantemente coordinati da Raffaele Giammaria, che ha sottolineato come in Sicilia siano molto richiesti gli interventi di abilitazione della Scuola, grazie ad una intesa molto stretta con la Delegazione, ma soprattutto grazie alla passione e bravura dei piloti dell’isola.

-“Tre Campioni come istruttori è un’offerta esclusiva per i piloti della nostra regione – ha affermato il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimosegno preciso delle scelte di alta professionalità e qualità operate dalla Scuola autorevolmente diretta dall’amico Raffaele Giammaria, a cui rivolgiamo la gratitudine dell’intera Delegazione, per la consueta piena collaborazione. Possiamo contare su strutture valide e funzionali come l’Autodromo di Pergusa, sempre disponibili grazie alla professionalità e lungimiranza del Presidente Sgrò. I nostri piloti possono confrontarsi con dei giovani vincenti come Nucita e Polllara, ma hanno delle conferme di prestigio da presenze di lunga esperienza come Piero Longhi. Siamo orgogliosi di quanto riusciamo a mettere a disposizioni degli sportivi siciliani”-.

Gli otto candidati hanno svolto la parte teorica e successivamente si sono cimentati su tre sportscar di categorie diverse, una vettura da rally ed una da turismo.