VINCITORI CAMPIONATI SICILIANI 2022

VINCITORI CAMPIONATI SICILIANI 2022

VINCITORI CAMPIONATI SICILIANI 2022

COMUNICAZIONE CLASSIFICA UFFICIALE CAMPIONATO SLALOM 2022

COMUNICAZIONE CLASSIFICA UFFICIALE CAMPIONATO SLALOM 2022

VINCITORI CAMPIONATI SICILIANI 2022

COMUNICAZIONE CLASSIFICHE UFFICIALI CAMPIONATI SICILIANI 2022

COMUNICAZIONE CLASSIFICHE UFFICIALI CAMPIONATI SICILIANI 2022

Il Campionato Siciliano alla viglia dello Slalom di Salice

Il Campionato Siciliano alla viglia dello Slalom di Salice

Il Campionato Siciliano alla viglia dello Slalom di Salice

Dopo i primi due terzi di stagione le classifiche prendono forma, ma nulla è scontato per la voglia da parte dei protagonisti di mettersi in luce.

Roccalumera(ME), 23 agosto.  Domenica 28 agosto va in scena il 5° Slalom di Salice, dodicesimo round del Campionato Siciliano, con validità per la Coppa Aci Sport 5° Zona.

La gara organizzata da Top Competition apre di fatto l’ultima parte della kermesse regionale che proseguirà fino a tutto ottobre, mese che vedrà impegnata ancora una volta l’organizzazione messinese in occasione del 29° Slalom di Torregrotta-Roccavaldina.

Il bilancio della prima parte del campionato è brillante come ha evidenziato il Delegato/Fiduciario Regionale Daniele Settimo: ”Anche quest’anno dallo Slalom stanno arrivando notevoli riscontri in termini di partecipazione e di gradimento per quasi tutte le prove fin qui disputate. Il lavoro fatto dagli organizzatori è davvero encomiabile, molte delle gare sono in crescita risultando la regione dove questa disciplina ha il maggior seguito ed è per questo che possiamo vantare ben tre appuntamenti Tricolori”   

Alla vigilia dello Slalom del 5° Slalom di Salice  tanto le classifiche assolute, quanto le graduatorie di classe iniziano a prendere forma, ma l’interesse per le sfide è sempre molto elevato.

Il mazarese Girolamo Ingardia, dopo i successi limpidi al 7° Slalom di Sant’Angelo Muxaro e di Altofonte- Rebuttone  vede il secondo titolo a portata di mano. Per lui sono ben 190,80 i punti accumulati fino a questo momento. Lo segue a distanza il suo compagno di scuderia Salvatore(Totò) Arresta, che adesso deve difendersi dall’arrembante  Salvatore Catanzaro autore di buoni piazzamenti nelle ultime gare.

Fra le biposto corsa del gruppo E2SC in 1600, nonostante abbia preso parte soltanto alle gare valide per il Tricolore risulta al comando Emanuele Schillace, mentre  Giuseppe Medica e Salvatore Gentile   prevalgono rispettivamente  in 1400 e in 1000.

Per quanto riguarda la classifica femminile si conferma al vertice la messinese Angelica Giamboi, adesso a 123 punti, davanti alla conterranea  Katia Di Dio ed a Rossella Pappalardo.

Nella classifica Under 23 è in testa Mattia Tirintino con 46,50 davanti a Salvatore Garofalo e alla stessa Pappalardo.

La Trapani Corse, che oltre al Presidente Nicolò Incammisa schiera fra le sue file il numero uno della assoluta Ingardia, primeggia fra le scuderie rispetto all’Armanno Corse e alla RO Rancing.

Tanti i primati di classe da sottolineare fra le vetture speciali e quelle da Turismo

Fra le estreme Silhouette del gruppo E2SH sono al comando nelle rispettive categorie: Francesco Maltese in 1600, Antonio Gentile in 1400 e Antonino Bucceri in 1150.

In Gruppo E1 Italia sono primi di classe: Simone Ventimiglia nella 2000, Salvatore Sinagra nella 1600 aspirata e Pietro Fichera nella Turbo, Domenico Gangemi nella 1400, Antonino Gorgone nella 1150 e Alfio Musumeci nella 1150 con motori moto.

Giuseppe Noto e Gaspare Piazza predominano nei due gruppi delle Bicilindriche: il primo fra le  Gr.2 l’altro le  Gr 5.

Per quanto riguarda i gruppi S: in evidenza Salvatore Polizzi in S1, Benito Costa in S2, Francesco Pirri  in S3, Salvatore Messina  in S4, Davide Giorgianni in S5, Alfredo Giamboi in S6 e Alfonso Belladonna in S7.

Primo posto in Classe P1 per Emanuele Campo, davanti a Katia Di Dio.

In gruppo A Francesco Vattiato guida la classe 2000, Antonello Costa la 1600, EnricoValenti  la 1400 e Sebastiano Bianca la 1150.

Tanti nomi noti anche in gruppo N, dove Mario Radici è ancora una volta davanti in classe 2000, l’under Tirintino in 1600, Antonio Bellitti in 1400.

Salvatore Castro è primo in Racing Star 2000, come Marco Segreto nella 1600, Stefano Saja in 1400 e Marco Maiorana nella 1150. In Racing Start Plus Plus è Giovanni Muscanera a primeggiare nella classe 2000, Giuseppe Perniciaro nella 1600, Sebastiano Migliore nella 1400 e Alfio Carmelo Russo nella 1150.

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Ottime conferme in salita per la Delegazione ACI Sport Sicilia

 Immediate le congratulazioni del Delegato/Fiduciario regionale Daniele Settimo ai piloti che si sono distinti alla 48^ Alpe del Nevegal ed ai migliori della Catania – Etna.

Roccalumera (ME), 3 agosto 2022. Il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo si è complimentato con i piloti che nello scorso week end hanno ottenuto ottime gratificazioni nella velocità in salita. Luigi Fazzino e Francesco Conticelli sono entrambi saliti nell’ordine sul podio della 48^ Alpe del Nevegal, la competizione Bellunese 8° round di Campionato Italiano Velocità Montagna. Il siracusano Fazzino ha conquistato il 2° posto con grande tenacia e volontà al volante della versione turbo dell’Osella PA 2000, oltre a prendere la testa della classifica under 25. Il marsalese Conticelli ha rapidamente trovato le conferme che cercava dalla Nova Proto, la nuova biposto francese con cui era alla sua seconda gara completa. Ottima anche la gara del messinese Salvatore Venuti che ha vinto gara 2 in classe 1600 della Racing Start Plus sulla Peugeot 106, dopo una notte di lavoro per la risoluzione di un problema al motore. Luca Caruso ha vinto la Catania – Etna, la corsa che si è svolta sulle pendici del vulcano ed ha visto il successo in casa per il pilota sulla Norma M20 con motore Honda da 2000 cc., con cui il driver e preparatore ha vinto la classifica aggregata. Nella seconda salita successo e record per il comisano Samuele Cassibba sulla Nova Proto spinta da motore V8, nuova biposto che il giovane pilota sta sviluppando. Purtroppo una noia tecnica aveva fermato Samuele in gara1. Podio completato dall’esperto Giovanni Cassibba senior ancora al volante della Osella PA 30 davanti al tenace nisseno Giovanni Carfì su monoposto Tatuus. -“La vittoria ripaga sempre gli sforzi ed i sacrifici che si compiono, soprattutto in una specialità dove la passione genuina è sempre forte – afferma Daniele Settimo – l’impegno, la dedizione e la bravura, che hanno portato i nostri piloti ancora una volta ad essere tra i maggiori protagonisti del Campionato Italiano ci rende orgogliosi, soprattutto se si considerano 262 concorrenti al via”-.