Intenso week end per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Intenso week end per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Intenso week end per la Delegazione ACI Sport Sicilia

Daniele Settimo presente alla Giarre – Milo ed al Rally dei Nebrodi si è congratulato con i piloti ed ha incontrato i vertici degli AC provinciali, referenti e dirigenti Federali.

Roccalumera (ME), 12 luglio 2021. Week end intenso quello appena trascorso per il Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo.

Occasioni la gara di Trofeo Italiano Velocità Montagna Giarre – Milo ed il Rally dei Nebrodi valido per la Coppa di 8^ Zona, entrambi prove di Campionato Siciliano. Settimo ha presenziato personalmente ad entrambe le manifestazioni durante il fine settimana ed ha creato occasione per congratularsi con i piloti impegnati nelle competizioni ed anche per incontrare i vertici dei relativi AC provinciali e dirigenti Federali.

A Giarre incontro con gli organizzatori, con il Vice Presidente dell’A.C. Acireale Giuseppe Trovato, il Fiduciario provinciale dell’A.C. di Acireale Paolo Currò, il Presidente della Giarre Corse Orazio Maccarrone ed il responsabile della sicurezza Acisport per le gare di velocità in salita Oronzo Pezzolla.

Al Rally dei Nebrodi, poi il Delegato/Fiduciario ha partecipato alla Cerimonia di consegna Premi unitamente al Presidente dell’Automobile Club Messina Ing. Massimo Rinaldi ed a Luca Costantino, coordinatore dello staff organizzatore CST Sport.

-“La passione degli sportivi siciliani è la spinta fondamentale per il nostro lavoro, pertanto è stato un grande piacere essere presente a due gare titolate della regione – ha sottolineato Settimo  ascoltare e confrontarsi con i piloti, ma anche con gli organizzatori e le altre figure attive del nostro sport è sempre importante. L’impegno di piloti ed organizzatori è fondamentale e va aiutato in modo costruttivo, anche se sono sempre concrete le prove di alta capacità e competenza”-.

Questionario per i Licenziati ACI Sport

Questionario per i Licenziati ACI Sport

Caro licenziato,

la Federazione si appresta ad affrontare il percorso di preparazione della regolamentazione per l’anno 2022; questo percorso inizia, come di consueto, con il Consiglio Sportivo Nazionale che si terrà il 15 settembre p.v.

Come già accaduto in passato, la Federazione ritiene importante conoscere la tua opinione su alcuni temi che considera di particolare interesse e, a questo proposito, ha preparato il questionario raggiungibile attraverso il link seguente:

>> QUESTIONARIO <<

Troverai, oltre ad una prima sezione in cui vengono chiesti dati di carattere generale a fini statistici (fascia d’età, regione ecc.) ed una sezione dedicata ad argomenti trasversali (es. licenze, campionati, ecc).

I risultati di questa consultazione verranno presentati al prossimo Consiglio Sportivo Nazionale e tradotti, per quanto possibile, in norme.

Rispondendo al questionario impegnerai un breve spazio del tuo tempo ma ciò sarà utile ad esprimere il tuo parere circa il funzionamento della Federazione di cui sei parte integrante ed a collaborare  alla stesura di regolamenti più chiari e rispondenti anche alle tue aspettative.Ti ringraziamo in anticipo per la tua collaborazione. La Direzione per lo Sport Automobilistico e le Relazioni Internazionali ACI

All’Agro Ericino il Campionato Siciliano Slalom è ancora Tricolore

All’Agro Ericino il Campionato Siciliano Slalom è ancora Tricolore

All’Agro Ericino il Campionato Siciliano Slalom è ancora Tricolore

La gara del 12 e 13 giugno sarà un’ottima occasione per i driver della specialità tra i birilli di muovere le classifiche grazie al doppio punteggio che la gara trapanese, dotata di coefficiente 2, attribuirà.

 

Roccalumera(ME),10 giugno. Si torna a correre con la tripla validità di Campionato Italiano Regionale e Coppa Aci Sport di 5° Zona allo Slalom Agro ericino in programma edizione nel weekend in provincia di Trapani per la diciannovesima. Dopo l’appuntamento messinese con il “ Rocca di Novara” che ha aperto il Tricolore ci si prepara  al secondo “incrocio” fra il Campionato Italiano e quello Regionale che a Linguaglossa è andato in scena per la sesta volta.

“I  nostri driver che non sono soliti correre oltre stretto  – ha commentato – Daniele Settimo, Delegato/ Fiduciario Aci Sport – hanno  comunque nei tre atti Tricolore che si disputano in Sicilia  la grande opportunità di misurarsi con altri campioni, avverrà ancora per la fine campionato a metà ottobre in occasione della 26° Slalom Torregrotta – Roccavaldina.In pratica per il regionale c’è la possibilità di gareggiare da fine marzo a novembre e soprattutto ovunque nell’ambito regionale e in più, per ben tre volte, con l’alto coefficiente che viene assegnato nelle gare Tricolore”.

Allo Slalom Quota 1000 il trapanese di Mazara Girolamo Ingardia ha consolidato la leadership di Campionato con il terzo successo stagionale con la Formula Gloria che abitualmente utilizza l’amico Salvatore Arresta,  davanti al marsalese Giuseppe Giametta che invece ha primeggiato con la sua Gloria per due volte. Due vetture di classe E2SS 1150 particolarmente agili , che quest’anno negli Slalom stanno consentendo agli specialisti le migliori prestazioni. Alla Rocca  di Novara a vincere è stato Emanuele Schillace con la sua Radical SR4 1600, attualmente terzo e primo di gruppo E2SC. Michele Puglisi che ancora in stagione non è riuscito a ottenere il successo pieno, si è però avvicinato grazie a tanti ottimi piazzamenti che denotano il raggiungimento di un costante alto livello di competitività della sua Radical .  Per quanto riguarda il femminile con il  successo di Linguaglossa Angelica Giamboi che dispone della Fiat X 1/9 di gruppo S davanti a condurre a Caterina Gambino. Fra le Scuderie continua il testa a testa fra TM Racing e Trapani Corse che hanno già un bel vantaggio rispetto all’ Armanno Corse e alla Ro Racing.

Ancora molto serrate le graduatorie di classe, nelle quali si potranno cominciare a distinguere potenziali leader solo a partire dal giro di boa in prossimità di metà agosto.

In Sicilia nel weekend si corre ovunque

In Sicilia nel weekend si corre ovunque

In Sicilia nel weekend si corre ovunque

Tante le  discipline in programma: Il ritorno della pista, il fascino della regolarità, l’abilità fra i birilli  nello slalom e il rombo del Karting gli ingredienti del ricco menù. In contemporanea tanti i piloti siciliani sono impegnati oltre stretto. 

 

Roccalumera,(ME) 20 maggio. Fine settimana all’insegna del motorsport sull’isola ad altissimo livello agonistico. Motori accesi dappertutto da Trapani a Enna. Grande attività per la delegazione Aci Sport regionale e per le sedi locali ACI che hanno messo a disposizione le forze in campo.

Abbiamo dovuto quadruplicare gli sforzi – ha commentato il delegato/fiduciario Aci Sport Daniele Settimo – per la contemporaneità di tante gare nel fine settimana, saranno centinaia i commissari e ufficiali di gara impegnati sui percorsi, ma siamo contenti che l’attività sportiva sia finalmente tornata a pieno regime. Aspettiamo con ansia di poter ufficializzare anche il ritorno del pubblico sui percorsi per quanto contingentato, saranno 1000 spettatori a partire dal primo giugno, come da ultimo decreto governativo”.

 

Occhi puntati degli appassionati della pista per il ritorno a Pergusa dei “Campionati Italiani”:  nell’ ambito del secondo Aci Racing Weekend all’autodromo ennese sono in programma il secondo appuntamento del Campionato Sport Prototipi,  la “prima” del GT Endurance” e la “chicca” del trofeo Smart EQ Fortwo e-Cup.

Per la Regolarità in provincia di Trapani si disputa la Coppa Costa Gaia prova di Campionato Italiano per Auto Moderne e Trofeo Nazionale per Auto Storiche con l’organizzazione dell’ Automobile Club provinciale.

Con la 27° Coppa  Città di Partanna, sempre in provincia di Trapani riprende il Campionato Siciliano Slalom.

Dopo le prime cinque prove, si rinnovano le sfide tra gli specialisti fra i birilli. Il messinese Emanuele Schillaci dopo il successo tricolore a Novara(ME) proverà ad insidiare l’attuale leadership del trapanese Girolamo Ingardia.  Giuseppe Giametta e Michele Puglisi  cercheranno di essere protagonisti nella competizione.

In provincia di Messina, sulla pista River Karting di Rocca di  Caprileone in scena i mini bolidi per il trofeo interprovinciale Club.

Oltre alla presenza dei piloti  sull’isola, sarà numerosa la loro partecipazione oltre stretto.

Alla 30° edizione del Trofeo Scarfiotti, prova inaugurale del CIVM  spiccano i nomi  dei più quotati scalatori isolani.

Aspira ad un risultato di assoluto prestigio il catanese Domenico Cubeda, con la fantastica Osella FA 3000.

Tante altre Osella in versioni diverse al via per gli altri siciliani:   per i ragusani Cassibba, la PA3000  per papà Giovanni e la “piccola” 1000 JRB per il figlio Samuele. La 2000 Turbo per il ventiduenne siracusano Luigi Fazzino mentre Agostino Bonforte guiderà l’aspirata PA 21 S. Il catanese Franco Caruso sarà al volante della sua Nova Proto  3000.

Massiccia la partecipazione dei driver siciliani anche alla terza prova del Tricolore Karting che si disputerà  sulla pista abruzzese di  Val Vibrata  con ben 260  piloti al via: In Kzn ci saranno  l’esperto Over Sebastiano De Matteo e lo Junior Domenico Tiranno, mentre nel monomarca Iame in classe X-30 senior sarà presente Giuseppe Guirrieri. Tantissimi i giovanissimi della 60 Mini Gr.3 Internazionale: Salvatore Sardo, campione Italiano in  carica della  60 Minikart, Bruno Blanco, Ludovico Busso, Cristian Blandino, Marco Puma, Gioele Sfogliano, Dario Giacalone e Andrea Casella. Debutto tricolore per Vito Bigione il più piccolo della spedizione siciliana, la  “mascotte” marsalese si schiera in classe 60 Minikart.

Svolti a Pergusa il 30 aprile i nuovi test per il passaggio di licenza

Svolti a Pergusa il 30 aprile i nuovi test per il passaggio di licenza

Svolti a Pergusa il 30 aprile i nuovi test per il passaggio di licenza  

Roccalumera (ME) 1 maggio 2021. Si sono svolti regolarmente e con profitto i test per il passaggio di Licenza organizzati dalla Delegazione ACI Sport sicilia all’Autodromo di Pergusa venerdì 30 aprile. 

Seconda giornata, dopo quella del 27 marzo, in collaborazione con la Scuola Federale “Michele Alboreto” diretta da Raffaele Giammaria, presso la pista siciliana per permettere l’abilitazione o il passaggio al grado superiore di licenza per i candidati, che hanno tutti superato con profitto i test affiancati dagli istruttori federali.

-“Due sessioni di test in poco più di un mese hanno rappresentato un’opportunità per i nostri piloti – afferma Daniele Settimo, Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia – naturalmente il breve intervallo è stato dovuto alle numerose domande in vista anche della Targa Florio e delle altre gare della stagione. La sensibilità di Mario Sgrò, Presidente dell’Ente Autodromo Pergusa e la professionalità di Raffaele Giammaria, che ha trovato immediata collaborazione dagli istruttori Federali, hanno reso possibile questo secondo appuntamento, per il quale sono grato all’intero staff della Delegazione per l’impegno”-. 

Il 26° Slalom Rocca di Novara accende il CSS

Il 26° Slalom Rocca di Novara accende il CSS

Il 26° Slalom Rocca di Novara accende il CSS

Oltre alla validità Tricolore e alla Coppa Italia Aci Sport di Zona la gara messinese avrà il massimo coefficiente nella serie di cui è il quinto round. Domenica 2 maggio le sfide in programma potrebbero dare una scossa alle classifiche.

 

Roccalumera (ME), 30 aprile. Grande attesa per lo Slalom Rocca di Novara che, organizzato in modo attento e professionale dalla Top Competition, non solo  inaugurerà la stagione Tricolore ma potrà visto l’alto coefficiente  dare un nuovo volto alle graduatorie del Campionato Siciliano.

Le gare fin qui disputate sono state molto appassionanti – ha commentato Daniele Settimo, Delegato /fiduciario Aci Sport Sicilia – e si sono svolte in grande sicurezza. Siamo giunti alla prima delle tre prove Tricolori che si svolgono Sicilia, i partecipanti vorranno emergere e raccogliere più punti possibile visto la chance di raddoppiare il punteggio regionale conseguito“.

Alla luce dei primi 4 round comanda la classifica assoluta del Campionato Siciliano, nonché la sua classe E2SS Girolamo Ingardia che ha vinto su formula Ghipard a Caltagirone e la scorsa settimana a Bonagia oltre ad aver iniziato la stagione col secondo posto nello Slalom del Satiro. Un ottimo score per il driver marsalese considerando che a San Cataldo non era presente. Buono  avvio anche per il trapanese Salvatore Arresta che, facendo della costanza la sua virtù,  è stato sempre piazzato con la sua Gloria B5 Suzuki.

Occupa la terza piazza in campionato, ma è già leader in categoria E2SC  Emanuele Schillace già pluri titolato nella disciplina tra i birilli con la su Radical Sr4 di 1600cc. Il messinese è già in scia ai migliori con solo due presenze una delle quali vittoriosa nella terza edizione dello slalom nisseno Roccella San Cataldo.

Testa a testa fra l’ericino Michele Poma e il palermitano Lorenzo Sampino nella classifica Under 23. Un solo punto separa gli attuali migliori giovani in virtù del regolamento che permette un confronto quasi alla pari fra  vetture di prestazioni assolutamente differenti. Il primo dispone della specialistica  Sport Radical SR 4 , mentre l’altro una piccola Peugeot 106 di gruppo N.

Fra le scuderie la messinese TM Racing precede la Trapani Corse, mentre la Ro Racing e l’Armanno Corse in questo momento si contendono la terza piazza.

Lo Slalom Rocca di Novara potrebbe costituire una prima svolta importante nell’economia del campionato non resta che attendere il verdetto che emetteranno le tre manche di gara in programma domenica.